Molveno – Rifugio Croz dell’Altissimo – Rifugio Selvata – Rifugio Pedrotti – Valle delle Seghe - Molveno

Fino al Rifugio Pedrotti, il più grande del Brenta

Questa è proprio una di quelle escursioni che ti porterai a casa anche una volta che sarà finita la tua vacanza: esplorerai un percorso di medio/alta intensità dal punto di vista della fatica e assai soddisfacente dal punto di vista del panorama!

Dall'altopiano del Pradél (metri 1.367) segui il sentiero 340, in falsopiano, che passa sotto le pareti del Croz dell’Altissimo e raggiunge il Rifugio Croz dell'Altissimo a 1.430 metri: ti troverai sospeso con lo sguardo che si destreggia tra il lago di Molveno, la parete verticale del Croz dell'Altissimo e il Campanil Bas.

Dal Rifugio Croz dell’Altissimo attraversa il torrente e sali a sinistra fino a uscire dal bosco nei pressi del Rifugio Selvata che si trova a 1.630 metri. Ci sono un paio di punti un po’ esposti in questo tratto, per cui presta particolare attenzione.

Procedi sul sentiero 319 zigzagando sotto la Cima delle Fontane Fredde; attraversa l’Acqua della Dosola, un piccolo torrentello, e passa attraverso una zona erbosa dove sorgono le rovine dell'antico Baito dei Massodi (1.994 metri).
Proseguendo arrivi al Rifugio Tosa, e poco dopo finalmente al Rifugio Pedrotti.

Se il fiato non ti manca e te la senti di continuare arriva fino alla Bocca di Brenta e porta il tuo sguardo a incontrare la Presanella.

#feelpaganella_19429177_146337759257747_8008575863287185408_n

Il rientro avviene lungo lo stesso percorso fino al rifugio Selvata: da qui scendi lungo un sentiero nel bosco piuttosto ripido fino a incrociare la strada forestale della Valle delle Seghe per scendere poi fino a Molveno.


Prossima webcam Webcam precedente

Loading...

webcam

Iscriviti alla newsletter



Annulla
Ok, ho scelto!
Chiudi

Richiesta informazioni

Invia Richiesta