LE CHIESETTE DEL BORGO LE CHIESETTE DEL BORGO
San Lorenzo -S.Rocco
Chiesa di San Giorgio ph.Paolo Bisti
San Lorenzo -Senaso
San Lorenzo -S.Rocco
LE CHIESETTE DEL BORGO

GIOIELLI D'ARTE SACRA A SAN LORENZO DORSINO

Le Chiese affrescate dai Baschenis

Le chiese di San Giorgio a Dorsino e di San Rocco e San Sebastiano a San Lorenzo sono arricchite al loro interno da coloratissimi affreschi dei Baschenis, pittori itineranti frescanti, originari della Valle di Averara nella bergamasca abili nella tecnica dell’affresco. La Chiesa di San Giorgio, situata nella piazza centrale di Dorsino, risale al Duecento. Unisce forme architettoniche romaniche e tardo gotiche. Nel 1500 la volta centrale e la parete destra vennero affrescate da Cristoforo II Baschenis. In volta il Cristo Benedicente e sulle vele i quattro Evangelisti e i quattro Dottori dalla Chiesa. Sulla parete si riconoscono San Giorgio e il drago, San Michele arcangelo e San Martino che dona il mantello al povero. La Chiesa di San Rocco e San Sebastiano, situata nella frazione di Pergnano a San Lorenzo in Banale, venne costruita nella seconda metà del Quattrocento e ampliata verso la fine del secolo successivo. Al centro è raffigurato il Cristo Pantocratore, sulle vele a coppie gli Evangelisti e i Dottori della Chiesa, opera di Cristoforo II Baschenis. Dello stesso autore sono anche la suggestiva Crocifissione e l’Ultima Cena che colorano le pareti est e nord. 

Curiosità: L’affresco dell’Ultima Cena nella chiesa dei Santi Rocco e Sebastiano ha tredici apostoli. Per alcuni l’intruso è Cristoforo, l’autore del dipinto. Per altri Mattia, il discepolo scelto per sostituire il traditore Giuda dopo l’ascensione di Gesù in cielo.
Pieve di Santa Maria Assunta a Tavodo con la Casa di Preghiera

La Pieve di Santa Maria Assunta sorge ai margini del piccolo borgo di Tavodo. È una delle più antiche delle Giudicarie Esteriori. Nella parte inferiore i muri sono in pietra viva, così come in pietra viva rossastra e grigia è il campanile, del 1200. A detta degli studiosi, il campanile è il più bello e meglio conservato fra tutti quelli romanici presenti in Trentino. La chiesa venne demolita e ricostruita a inizio Cinquecento, assumendo, nel corso dei secoli, l’attuale struttura barocca. Le cappelle conservano alcuni dipinti interessanti. Tra tutti il più bello è la pala maggiore che raffigura l’Assunzione di Maria (circa 1766-70) di Giovanni Giacomo Figari, ritenuta uno dei dipinti seicenteschi più interessanti delle Giudicarie. La chiesa ospita anche un grande organo, vero gioiello di arte organaria, realizzato dal cappuccino bergamasco fra’ Damiamo Damiani nel 1831. Dal 1982 la cura della chiesa è affidata alla Fraternità di Gesù Risorto, ospitata nell’attigua cinquecentesca canonica, trasformata in Casa di Preghiera, aperta all’accoglienza di persone in cerca di un luogo che favorisca la riflessione e la preghiera. 

Curiosità: La Pieve è un meraviglioso punto panoramico: sullo sfondo si apre l’intero anfiteatro delle Dolomiti di Brenta, con lo skyline di Dio in bella vista.

Santuario della Madonna di Caravaggio a Deggia

Un tempo a Deggia viveva una piccola comunità di contadini e pastori. Nel 1855 questo piccolo gruppo di famiglie, sopravvissuto alla grave epidemia di colera, fece voto di costruire un capitello in onore di San Rocco. Negli anni a seguire, in seguito al crescente afflusso di fedeli, venne costruita una piccola cappella dedicata alla Beata Vergine di Caravaggio, consacrata nel 1862. Nei decenni successivi la devozione popolare continuò ad aumentare e la cappella iniziò ad essere considerata un piccolo santuario. Fu allora che maturò il bisogno di costruire un edificio più grande. La nuova e attuale chiesa fu benedetta il 26 maggio 1896. L’interno, a navata unica, ha un grande dipinto sulla volta e la statua della Madonna che appare a una giovane devota di Josef Runggaldier (1896). Molto bella anche la Via Crucis murale opera del 1945 del trentino Marco Bertoldi. 

Curiosità: Da oltre centovent’anni il Santuario è meta di frequenti pellegrinaggi, soprattutto nel giorno della sua festa a fine maggio.

La chiesa di Sant’Antonio Abate a Dolaso

Dolaso è una delle sette ville (frazioni) che compongono il borgo di San Lorenzo in Banale. Ogni villa ha la sua chiesa. Quella di Dolaso è la Chiesa dedicata a Sant’Antonio Abate, uno dei santi più cari al mondo contadino, invocato per preservare la salute degli animali e patrono della frazione. La chiesa ha quasi seicento anni ed è a navata unica con volta a crociera. All’interno conserva un grande altare ligneo dipinto e dorato, del primo Cinquecento, uno dei pochi altari di quell’epoca sopravvissuti al Barocco. 

Curiosità: La piazzetta della chiesa è un belvedere su un orizzonte che arriva fino alle tre Cime del Bondone.

DER BURG MAURINA

DER BURG MAURINA

Entdecken Sie die Schönheit des Dorfes Maurina

DER BURG DORSINO

DER BURG DORSINO

Due passi sotto i ponti del Borgo di Dorsino.

DER BURG SAN LORENZO IN BANALE

DER BURG SAN LORENZO IN BANALE

Entdecken Sie die Schönheit des Dorfes San Lorenzo in Banale

BIBLIOTHEKEN

BIBLIOTHEKEN

Ein Urlaub ohne Bücher ist kein Urlaub!

LE CHIESETTE DEL BORGO

LE CHIESETTE DEL BORGO

Affreschi e dipinti del sacro a San Lorenzo Dorsino

DIE SAN TOMMASO KIRCHE

DIE SAN TOMMASO KIRCHE

Das gotische Juwel von Cavedago

DIE SAN VIGILIO KIRCHE IN MOLVENO

DIE SAN VIGILIO KIRCHE IN MOLVENO

Kunst und Kultur in Molveno

MUSE - MUSEUM FÜR WISSENSCHAFT

MUSE - MUSEUM FÜR WISSENSCHAFT

Ein Mix aus Architektur und Wissenschaft in Trient

DIE SAN VIGILIO KIRCHE IN SPORMAGGIORE

DIE SAN VIGILIO KIRCHE IN SPORMAGGIORE

HeiligeKunst in Spormaggiore

KINO UND THEATER

KINO UND THEATER

Emotionen für jeden

DIE DREIBOGENBRUCKE IN CAVEDAGO

DIE DREIBOGENBRUCKE IN CAVEDAGO

Ponte Forego in Cavedago

DIE RÖMISCHE BRÜCKE UND DIE KLEINEN NAPOLEONISCHEN FORTS

DIE RÖMISCHE BRÜCKE UND DIE KLEINEN NAPOLEONISCHEN FORTS

Entdecken Sie die Spuren einer vergangenen Zeit

M.A.S. MUSEUM

M.A.S. MUSEUM

Machen Sie sich bereit zu einer langen Zeitreise, die nur ein Paar Schritte erfordert

DAS ALTE SÄGEWERK „TAIALACQUA“

DAS ALTE SÄGEWERK „TAIALACQUA“

Entdecken Sie die faszinierende Geschichte des Pfarrers „Don Taialacqua“ und seiner Eingebung

SKIRAMA DOLOMITI

SKIRAMA DOLOMITI

Die Dolomiten: Italienischer Lifestyle in großer Höhe

Prossima webcam Webcam precedente

Loading...

webcam

Newsletter abonnieren


Erklärung hinsichtlich der GDPR (Verordnung zum Schutz natürlicher Personen bei der Verarbeitung personenbezogener Daten)
Bei Abonnieren der Newsletter müssen Sie das Abonnement durch eine an die angegebene E-Mail-Adresse gesendete Bestätigungs-E-Mail-Nachricht bestätigen. In diesem Fall wird im Rahmen der Behandlung Folgendes vorgesehen:

  • die Profilerstellung des Benutzers in Gruppen, deren Status, den Einstellungen anhand der Angaben und Folgerungen von den durch das Formular oder die nachfolgende selbsttätige Profilerstellung entsendeten Informationen.
  • die Verwendung der Angabe für das Entsenden der Kommunikation durch ein elektronisches Medium (E-Mail-Nachricht, whatsapp) oder auf Papier zu Informations- und Handelszwecken.
  • die Verwendung der E-Mail-Nachricht für die Erstellung von individuell gestalteten digitalen oder papierenen Marketings- und Informationskampagnen.

schließen

Informationsanfrage